LE NOSTRE SCELTE

3 settembre 2015

La scelta di Banca Etica

L’Associazione Mesì Mesì Onlus, coerentemente con principi volti a favorire nuovi stili di vita ed uno sviluppo sostenibile per tutti, ha scelto Banca Popolare Etica, una banca innovativa, l’unica in Italia ad ispirare tutta la sua attività, sia operativa che culturale, ai principi della Finanza Etica: trasparenza, diritto di accesso al credito, efficienza e attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche. Il fine? Gestire il risparmio orientandolo verso le iniziative socio economiche che perseguono finalità sociali e che operano nel pieno rispetto della dignità umana e della natura.

Forse non tutti sanno che… anche a Genova c’è una filiale di Banca Etica, in Via San Vincenzo 34 r. Vale la pena informarsi a riguardo per saperne di più. Ecco il link al sito ufficiale della banca: www.bancaetica.it.

Il rispetto per l’ambiente, una scelta doverosa

Lo sviluppo sostenibile passa inevitabilmente attraverso la tutela dell’ambiente e delle sue risorse.
La nostra Associazione sceglie di promuovere una cultura ecologica ed i processi produttivi volti a ridurre o eliminare le potenziali cause di inquinamento e di impatto ambientale. Tutto questo a partire dalle piccole azioni quotidiane
.

  • limitiamo quanto più possibile l’utilizzo di risorse (stampiamo ad es. solo quando necessario);
  • utilizziamo materiali a ridotto impatto ambientale (usiamo ad es. carta per ufficio riciclata o ecologica o certificata FSC la carta con tale certificazione deriva da foreste gestite in modo corretto e responsabile)
  • scegliamo fornitori in linea con i nostri principi (utilizziamo ad es. stampati su carta riciclata o ecologica o FSC ottenuti mediante processi certificati Eco-Print )

Dare dignità al lavoro di ogni persona, la scelta del commercio equo e solidale

La nostra Associazione sposa i principi del commercio equo e solidale volti a riequilibrare i rapporti con i Paesi economicamente meno sviluppati, migliorando l’accesso al mercato e le condizioni di vita dei produttori svantaggiati, garantendo a questi ultimi un giusto guadagno e condizioni di lavoro dignitose.